Capriasca, prima Fair Trade Town della Svizzera italiana

24 maggio 2018

Capriasca, prima Fair Trade Town della Svizzera italiana

Il 16 giugno 2018, il comune di Capriasca diventerà Fair Trade Town. Sarà il primo della Svizzera italiana ad ottenere questa distinzione che convalida il suo sostegno attivo ad un consumo equo e responsabile.

Dopo la decisione ufficiale del comune di aderire alla campagna Fair Trad Town, un gruppo di lavoro si è messo all’opera per soddisfare i criteri. Del gruppo di lavoro fanno parte rappresentanti di Sacrificio Quaresimale, della Bottega del Mondo di Tesserete e di altre società locali, così come un consigliere municipale. Il gruppo è risuscito a coinvolgere partner del commercio al dettaglio, delle istituzioni comunali, del mondo associativo e religioso, ma anche delle PME che utilizzano prodotti del commercio equo per il loro consumo quotidiano. (http://www.fairtradetown.ch/it/capriasca)
Il riconoscimento sarà consegnato al Comune il 16 giugno 2018 alle ore 19.00 a Tesserete, in presenza di Andrea Pellegrinelli, sindaco di Capriasca, di Tobias Meier, presidente di Swiss Fair Trade e dei membri del gruppo di lavoro. Inoltre, la Fondazione Max Havelaar (Svizzera) e Kam For Sud, ambedue membri di Swiss Fair Trade parleranno della loro esperienza e dei loro progetti. Seguirà un intrattenimento musicale offerto da Brian Quinn, musicista “locale” e un aperitivo conviviale durante il quale saranno offerti prodotti locali e del commercio equo.

Altre materie

Consumo di prodotti

L’incremento della spesa di prodotti Fair Trade è del 11% per raggiungere una cifra d’affare di 768,4 milioni di franchi.

I piccoli produttori del Sud tra i più colpiti dai cambiamenti climatici

Richieste del movimento internazionale del commercio equo e solidale al COP24