Giornata Mondiale commercio equo

Giornata mondiale del commercio equo

Ciò che mettiamo nel carrello della spesa ha notevoli effetti sul nostro pianeta. Non per nulla, la Giornata mondiale del commercio equo, che si celebra l’11 maggio, è all’insegna del motto «Agire localmente per un mondo sostenibile». Gettando uno sguardo dietro le quinte della produzione dei nostri generi alimentari, scopriamo come fare acquisti responsabili comprando prodotti del commercio equo, regionali e stagionali.

Le nostre abitudini di consumo gravano sulle risorse naturali del pianeta e contribuiscono a trasferire il carico ambientale fuori dal nostro paese. A causa della crescente domanda di prodotti che provengono del Sud del mondo, gli effetti dei consumi si spostano all’estero. Pensiamo per esempio al cioccolato e al caffè, ma anche a vestiti, elettrodomestici e smartphone la cui materia prima non è di origine locale. Secondo l’Ufficio federale dell’ambiente, tre quarti dell’impatto ambientale del consumo svizzero è generato all’estero e la tendenza è in aumento (Studio svizzero sull’impronta ambientale, UFAM 2018).

(Le impronte ambientali della Svizzera, UFAM 2018).

Agire localmente, pensare globalmente
Oltre che sul carico ambientale, le nostre abitudini di consumo hanno un impatto cruciale anche a livello sociale. Per accertarsi che gli articoli che acquistiamo siano prodotti in condizioni eque, esistono appositi standard che prescrivono prezzi minimi, vietano il lavoro minorile e la discriminazione, e promuovono i diritti dei lavoratori e la protezione della salute. Questi criteri favoriscono inoltre sistemi di produzione sostenibili, metodi di coltivazione rispettosi dell’ambiente e uno sfruttamento accorto delle risorse. Le organizzazioni del commercio equo sostengono pure la lavorazione dei prodotti, la creazione di valore aggiunto nei paesi di produzione, agevolano le possibilità di commercializzazione locale e l’accesso al mercato mondiale.

Equo o regionale? Entrambi!
Oltre a una produzione equa, altri fattori quali la provenienza e la stagionalità del contenuto dei nostri piatti sono determinanti per garantire un consumo responsabile. La produzione regionale rafforza le strutture economiche locali. Acquistare a chilometro zero riduce l’impatto ambientale del trasporto. Privilegiare prodotti di stagione favorisce metodi di produzione rispettosi dell’ambiente.

Ecco perché vale la pena acquistare prodotti del commercio equo, regionali e stagionali.

Worauf sollte man bei einem nachhaltigen Einkauf achten? Welche Nachhaltigkeitslabels gibt es? Und wie kann die Verbindung vom Fairen Handel und Regionalität konkret umgesetzt werden? Weitere Informationen zum Thema finden Sie unten:

World Fair Trade Day

L’11 maggio 2019, la Giornata mondiale del commercio equo sarà celebrata in tutto il mondo.

In Svizzera sarà il motto “Cambiare il mondo a livello locale” a fungere da bandiera di questa giornata particolare.